.
Annunci online

  Controcorrente [ " Se pur circondato non è ancora preso" ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


http://www.sat24.com/eu
Geert Wilders
ELISABETH SABADITSCH
Pro-Koeln
SIOE
Vlaams Belang
INTERNATIONAL FREE PRESS SOCETY
VIGILANT FREEDOM
CENTER FOR SECURITY POLICY
ACT ! FOR AMERICA
Wafa Sultan
http://www.englishdefenceleague.org/
Apostate of islam
Adriana Bolchini
Pietro Luigi Crasti
FORMER MUSLIMS UNITED
OSSERVATORIO DEL DIRITTO ITALIANO E INTERNAZIONALE
Fondazione Lepanto
ON.SOUAD SBAI
ON.FIAMMA NIRENSTEIN
ON.RICCARDO DE CORATO
ON.MARCO ZACCHERA
ControCorrente2
ControCorrente3
ControCorrente4
PressAgencyFreeLand
Movimiento Estudiantil Venezuela
Stop Ahmadinejad
FORT
Mefisto
Giornalaio
antibassolino
ArtisticaMente
Barbara di Salvo
Don Fortunato Di Noto
Edizioni Lindau: www.lindau.it
IL BERRETTO A SONAGLI
Tomari
Terror haza
Un posto nel mondo
KRITIKON
FOTOGRAMMA
ORSA MAGGIORE
Libera Cuba
Sarcastycon


CERCANO CASA
liberacuba
SANE
Non porgiamo l'altra guancia
300705
USCIRE DALL'ISLAM
A DESTRA
Against Terror
AURORA86
ANTIKOMUNISTA
australia
AUTOCERTIFICAZIONI
ANGELO ROSSI EMANUELE
America
Aqua
Autorità per le Garanzie.
ANTI-NO-GLOBAL
BBC-NEWS
BIETTI DAL 1870
BARLETTA LIBERALE
CONTROCORRENTE-2
CONTROCORRENTE-SATIRA
COSTITUZIONE ITALIANA E CORTE COSTITUZIONALE
COX & FORKUM
CAMERA DEI DEPUTATI
CALIMERO
CREONTE
Capperi
Censurarossa
Conservatori Italiani
CARLO MENEGANTE
Congressional Medal of Honor
DANIEL PIPES
DAW
D-DAY-NORMANDY
D-DAY-NORMANDY
D-DAY-NORMANDY
DEMOCRAZIA LIBERALE
DONNA IRAKENA
ENCUENTRO
EDICOLA GLOBALE
EROE DI PACE
EBRAISMO
Esperimento
FORZE LIBANESI
FORATTINI
FOX-NEWS
FREE IRAN -NEWS
FOIBE
FREE THOUGHTS
Grende
GIOVANNA GIACOMAZZI
Gaetano Saglimbeni
GOOGLE NEWS
GOOGLE
GODADO
GOVERNO ITALIANO
Gino
HURRICANE
il veliero
IO ESISTO
ITALIA SVEGLIATI
ITALIANS
IRANIANI
ITALIANI LIBERI
IL VELINO
Ideazione blog
Il Principe
IRAN-VA-JAHAN
IRAQ LIBERO
IRAQI VOICES
IRAK-PROVISIONAL -AUTHORITY
IL GIULIVO
IRANIAN
Krillix
KUWAIT ERA L'INFERNO
LIBERTA' DI PENSIERO
LIBERALI
L'asse CATTOLICO-COMUNISTA -ISLAMICO E LA CANCELLAZIONE DELL'OCCIDENTE IN EUROPA
LISISTRATA
LIBERO
Libertà per il Popolo Cubano
La Radice
Lilit
Libertà per il Popolo Tibetano
L'ISLAM CONTRO L'ITALIA
LIBERALI PER ISRAELE
LE COSE DA DIRE
LISISTRATA
LA ZANZARA DISPETTOSA
Liberi-Insieme
LAGER
Mai dire Blog

MIOCUGGINO
MICHAEL YON
MESSINA FORTIFICATA
MEDEA
MUSEIONLINE
MOVIMENTIAMOCI
Maralai
Marci
MONTAGNARD
NET FOR CUBA
Nilus
NESSIE
NON SOLO PAROLE
ORSA MAGGIORE
ORPHEUS
OLOKAUSTOS
Oggi
Puravita
PIANETA GULAG
PIER LUIGI BAGLIONI
PERICLES
PENSIERO LIBERO
Per Non Dimenticare le Vittime del Terrorismo
PULSE-24
PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
PAGINE BIANCHE
politically-scorrect
QUOTIDIANI INTERNAZIONALI
REPRESSIONE A CUBA
Respublica
SCLERETTA
STORIA
ShockAndAwe
Sorvegliato Speciale
SUPPORT OUR TROOPS
STOP FGM
SUSSIDIARIO
SENATO
SANTA SEDE
SHOCKANDAWE
SALVARE L'ITALIA PRIMA CHE SCOMPAIA
SOLIDARIETA' ALLE DONNE IRANIANE
TREDICI MAGGIO
TRADUTTORE
Tea
TRE TIGRI
Tania Rocha
UN ITALIANO A CUBA
Unione per le Libertà
Una voce che urla nel deserto
UNIONE EUROPEA
Unione per le Libertà a Cuba
VIRUS IL GIORNALE ON LINE
VIRGILIO
VOCI DELL'IRAQ LIBERO
Victims of Saddam's Regime
Web Cam Times Square di New York
WEB CAM MOSCA
Web Cam Muro del Pianto Gerusalemme
Web Cam Mare delle Antille
Web-The Statue of Liberty
WEBCAM -TORONTO
YAHOO
YONI
1972


TORONTO WEB CAM
FAITHFREEDOM

POLIZIA DI STATO
CARABINIERI
GUARDIA DI FINANZA
Earth Cam Ground Zero
Sindacato Autonomo Polizia

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


13 giugno 2008

Manicomio Italia .PATENTE GRATIS PER LE BADANTI !!

 PATENTE GRATIS PER LE BADANTI !!

«Guidare per queste donne straniere - spiegano all´associazione F.a.t.e. - è una conquista, spesso hanno stipendi bassi e non si possono permettere di spendere mille euro fra documenti e lezioni per una patente».
da
FIRENZE REPUBBLICA
11 giugno 2008
 ---------------------
Non ci sono giustificazioni, non ci sono scuse.
Questo è vero razzismo contro gli italiani.
Tante donne italiane si trovano nelle stesse condizioni.
Tanti ragazzi italiani, che vivono sulle spalle dei genitori, avrebbero bisogno della patente per trovare un lavoro.
E' ora di finirla.
Ogni limite sta per essere superato.
E poi vengono a parlarci di razzismo...

http://www.lisistrata.com/cgi-bin/tgfhydrdeswqenhgty/index.cgi?action=viewnews&id=3355




permalink | inviato da Controcorrente il 13/6/2008 alle 16:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


5 maggio 2007

Cc fermano nomadi dopo rapina a anziano.Il governo Prodi e sindacati vivono solo di chiacchiere

              

Cc fermano nomadi dopo rapina a anziano
 Un pensionato 76enne è stato salvato  
 dall'intervento dei Carabinieri del nu-
 cleo radiomobile di Roma, che hanno   
 bloccato le due nomadi che lo avevano 
 aggredito.                            
L'anziano aspettava l'autobus quando le
 donne, una 22enne e una di 43 anni, lo
 hanno avvicinato e colpito a calci e  
 pugni,per poi rapinarlo del portafogli.
 Un passante che aveva assistito alla  
 scena ha fatto in tempo a chiamare i  
 Carabinieri: una pattuglia ha rintrac-
 ciato e bloccato le donne in una strada
 vicina a quella dell'aggressione.     

             




permalink | inviato da il 5/5/2007 alle 13:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 maggio 2007

Immi(n)grati.Cittadino marocchino fermato con 33 kg di droga

Cittadino marocchino.
Verbania, fermato con 33 kg di droga  
 Gli agenti della Polizia di Stato di  
 Domodossola, nell'ambito di un'attività
 finalizzata al contrasto del traffico 
 di sostanze stupefacenti, ha tratto in
 arresto un cittadino marocchino trovato
 in possesso 33 kg di hashish.          
 L'uomo, con regolare permesso di sog- 
 giorno, è stato fermato in località An-
 zola D'Ossola,in provincia di Verbania.
 L'arrestato è stato bloccato mentre,con
 le 2 figlie minorenni,transitava su una
 automobile cosparsa di spezie, per elu-
 dere i controlli antidroga.           




permalink | inviato da il 4/5/2007 alle 22:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 maggio 2007

Immi(n)grati.ROMENO DI 34 ANNI ACCUSATO DI DUPLICE OMICIDIO VOLONTARIO

COSENZA: CONIUGI UCCISI, FERMATO L'EX MARITO DELLA BADANTE
IL ROMENO DI 34 ANNI ACCUSATO DI DUPLICE OMICIDIO VOLONTARIO
Lamezia Terme, 4 mag. - (Adnkronos) - Svolta nelle indagini sull'uccisione degli anziani coniugi Ennio Greco, 74 anni e Maria Reda, 72 anni, uccisi a colpi di ascia nella loro abitazione di Mendicino, in provincia di Cosenza. I carabinieri hanno fermato un immigrato romeno, Giani Bedreaga, 34 anni, accusato dell'omicidio dei coniugi. L'uomo, ex marito della badante dei coniugi uccisi, anche lei immigrata romena, e' accusato di duplice omicidio volontario, con le aggravanti dei futili motivi e della crudelta'. Il suo fermo e' giunto al termine di un lungo colloquio svoltosi nella caserma del comando provinciale dei Carabinieri di Cosenza.


         




permalink | inviato da il 4/5/2007 alle 9:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


12 aprile 2007

Immi(n)grati.Milano, disordini in quartiere cinese

Milano, disordini in quartiere cinese 
 Polizia e Carabinieri sono intervenuti
 per sedare i disordini verificatisi nel
 quartiere milanese Paolo Sarpi, dove  
 vive la popolosa comunità cinese.     
Sembra che all'origine della protesta 
 ci siano alcune contravvenzioni elevate
 da una pattuglia di vigili urbani ad  
 alcuni commercianti cinesi. Questi han-
 no aspramente contestato le multe e a 
 dar loro manforte sono intervenuti cir-
 ca 300 connazionali. I vigili di pattu-
 glia hanno abbandonato l'auto di servi-
 zio e si sono messi in salvo.     
    

Milano: rivolta a Chinatown, 300 persone
contro la polizia. Corteo di bandiere rosse

Lancio di bottiglie e scontri per protestare contro i vigili urbani per una contravvenzione a una commerciante. I residenti sventolano bandiere rosse. Il console cinese: "Difendiamo i nostri interessi legali". Partito un corteo di 500 persone diretto in Duomo

Milano - Si sono riversati in 300 in via Paolo Sarpi, a Milano. Nella Chinatown del capoluogo lombardo sono scoppiati dei tafferugli per protestare contro i vigili urbani. Da chiarire le ragioni. Gli agenti stavano cercando di multare una commerciante, probabilmente per scarico di merci in orario irregolare. Altre versioni parlano di divieto di sosta. Da diverbio con i vigili è nata una sollevazione popolare dei cinesi di Milano contro i vigili che hanno chiamato la polizia per calmare gli animi.

Bandiere alle finestre Da un primo tafferuglio tra le forze dell'ordine e una decina di cinesi che sono intervenuti aggredendo le forze dell'ordine. Prima un fitto lancio di bottiglie. Poi una macchina è stata rovesciata. Quindi i cinesi hanno cominciato a protestare sventolando bandiere della Repubblica popolare. Persone con i megafoni si sono messe ad arringare la folla. La polizia è intervenuta con delle cariche per cercare di sedare gli scontri.

Il corteo Quando sembrava essere tornata la calma dal quartiere cinese è partito un corteo di manifestanti, diretto in Duomo. La manifestazione, partita da via Niccolini, si è fermata all'incrocio fra via Paolo Sarpi e via Bramante causando problemi alla circolazione. Da diversi minuti tre tram sono fermi aspettando che l'incrocio venga liberato. I residenti hanno issato alla testa del corteo uno striscione rosso a scritte nere che recita: "Violenze, abusi sulla comunità cinese". A presidiare i manifestanti sono presenti una quarantina di poliziotti posizionati in testa e in coda al corteo. I manifestanti sono circa 500.

Il bilancio È di cinque feriti e sei contusi il bilancio accertato. I casi più seri, e che comunque non dovrebbero essere gravi, riguardano cinque giovani cinesi che sono stati portati dal 118 agli ospedali Fatebenefratelli e al Niguarda. Altre sei persone risultano contuse: si tratta di quattro agenti di polizia e di due vigili, uno dei quali ha riportato una frattura alla mano destra.

Scene da guerriglia urbana "Mi sono ritrovata tra bottiglie che volavano, auto dei vigili distrutte, persone che rovesciavano una macchina parcheggiata. La reazione è stata davvero molto violenta". È quanto racconta Loredana Cerrato, dell'associazione Vivisarpi, residente in via Giusti. "Sono uscita di casa per andare incontro a mio figlio, che frequenta le medie e non lo vedevo ancora arrivare. In mezzo a via Niccolini - spiega - mi sono trovata in mezzo ai tafferugli, con autoambulanze che andavano e venivano. Appena ho recuperato mio figlio siamo corsi a casa. Siamo bloccati qui".

"Colpa del Comune" "Questa zona è diventata una mina vagante, perché quando succedono queste cose i cinesi poi ce l'hanno anche con noi". L'artigiano Rocco Maiorino ha lasciato il suo negozio indossando ancora il camice da lavoro blu per raggiungere il luogo degli scontri. Abita e lavora a Chinatown da 30 anni: «Io faccio il fabbro e abito qui, i cinesi mi conoscono, ma ora mi chiedono 'Sei con noi o contro di noi?'. Ormai siamo arrivati a questo". Ha comprensione nei confronti delle difficoltà incontrate dagli immigrati venuti a vivere a Milano. "I cinesi sono qui da tanto e hanno speso tanti soldi. Perchè quando sono arrivati quello che a noi costava 100mila lire a loro costava un milione. È stato il Comune a permettere che si arrivasse a questo e ora per gli italiani residenti qui si è creata una situazione di disagio". Il rapporto con la comunità cinese non è facile, i contrasti nascono facilmente. Per esempio "se i cinesi non possono più scaricare la merce davanti al negozio, non lo possiamo più fare nemmeno noi: le aziende non vengono a scaricare perché ci sono sempre i loro furgoni in doppia fila". Maiorino poi conclude: "Io sono per la convivenza, ma facendo così non si riesce, la gente ora ha paura".




permalink | inviato da il 12/4/2007 alle 15:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


15 marzo 2007

Immi(n)grati

Treviso, liberata studentessa rapita  
 Sequestro-lampo ieri a Treviso, dove  
 una studentessa è stata rapita da due 
 uomini rumeni.                         
 Oggi la liberazione, ad opera delle   
 forze dell'ordine, che sono riuscite a
 localizzare la ragazza e i rapitori   
 tracciando il cellulare della giovane. 
 Massimo riserbo sull'intera vicenda,  
 mentre il fascicolo delle indagini, co-
 ordinate dalla Procura di Treviso, an-
 drà per competenza di reato alla Dire-
 zione distrettuale antimafia di Vene- 
 zia.                                  




permalink | inviato da il 15/3/2007 alle 12:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 marzo 2007

Immi(n)grati.Firenze, picchiata e violentata per ore

Firenze, picchiata e violentata per ore.
 Massacrata di botte, violentata per ore
 ed infine rapinata nel parco delle Ca-
 scine di Firenze.                      
 La vittima, una donna di 46 anni, se- 
 guita dai servizi sociali, è ora rico-
 verata con una prognosi di 25 giorni.  
 La donna ha raccontato di essere stata
 avvicinata da un uomo, probabilmente un
 albanese. Dopo aver scambiato qualche 
 parola l'uomo l'avrebbe aggredita spin-
 gendola dietro un cespuglio, dove l'a-
 vrebbe violentata per tre ore, fuggendo
 poi, dopo averle sottratto 60 euro.
   




permalink | inviato da il 9/3/2007 alle 11:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 febbraio 2007

Immi(n)grati

Immi(n)grati
Accoltellato al torace durante un tentativo di rapina in piazza 4 novembre
E' stato accoltellato all'emitorace sinistro perché ha reagito al tentativo di rapina da parte di un nordafricano. La vittima, Sauro C. 55enne dipendente di una cooperativa che lavora all'interno della stazione Centrale, è ricoverato al Niguarda, e stando alle prime indicazioni dei medici non sarebbe in pericolo di vita. L'episodio si è verificato in piazza IV Novembre intorno alle 14.
Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto fornita dalla polizia sembra che la vittima stesse effettuando alcune pulizie nella piazza quando un nordafricano alle sue spalle ha cercato di rubargli il portafoglio. Il 55enne si è però accorto del tentativo e ha reagito divincolandosi. Il malvivente a quel punto ha estratto un coltello e ha colpito l'uomo all'emitorace sinistro: la lama è penetrata per circa 10 centimetri, senza ledere organi vitali. Subito soccorso dal 118 il 55enne è stato poi trasportato al pronto soccorso del Niguarda dove è ricoverato in condizioni gravi. L'aggressore, probabilmente un immigrato nordafricano, è invece riuscito a fuggire.




permalink | inviato da il 27/2/2007 alle 14:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 febbraio 2007

Immi(n)grati

Immi(n)grati
 
TRUFFE: POLIZIA SGOMINA ORGANIZZAZIONE DI ROM, ARRESTI
VITTIME PREFERITE GLI ANZIANI, COLPIVANO SOPRATTUTTO NEL NORD
Firenze, 19 feb. - (Adnkronos) - Un'importante operazione che ha gia' portato a numerosi arresti, effettuati nei confronti di cittadini Rom ritenuti responsabili di associazione a delinquere, furto e rapina ai danni di anziani, e' stata messa a punto dalla polizia di Stato di Firenze.

Palermo:anziano aggredito,fermato slavo

 I carabinieri hanno fermato a Palermo 
 il presunto autore di una rapina a un 
 anziano di 67 anni, aggredito nella sua
 casa di Trabia (PA) 5 giorni fa e ora 
 in prognosi riservata per essere stato
 picchiato selvaggiamente.             
In manette un 27enne che si dice origi-
 nario dell'ex Jugoslavia. Sono in corso
 accertamenti sulla sua identità. Il   
 giovane è stato fermato alla stazione 
 di Palermo dove aveva incontrato la sua
 vittima. Fatta amicizia i due erano   
 partiti alla volta della casa di Trabia
 dove l'ex slavo ha aggredito l'anziano.

Milano:rissa in centro,5 persone ferite
 Cinque persone sono rimaste ferite in 
 una rissa avvenuta in piazza del Duomo
 a Milano. Si tratta di quattro cittadi-
 ni iraniani e di un poliziotto interve-
 nuto per sedare la rissa.              
 Nella mischia alcuni dei contendenti a-
 vrebbero utilizzato una scimitarra.    
 La polizia è al lavoro per chiarire le
 dinamiche dell'episodio e soprattutto 
 stabilire come mai gli stranieri aves-
 sero una scimitarra in pieno centro di
 Milano.                               





permalink | inviato da il 19/2/2007 alle 10:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     maggio       


 

                                         
 



Non andare in giro dicendo
che il mondo ti deve dare da vivere.
Il mondo non ti deve dare nulla :
era lì prima che tu arrivassi.

 

 

ControCorrente

Movimento d'opinione
che si propone di premiare
dare fiducia a persone
e politici che siano
garanzia di moralità,
capacità e rispetto del
popolo elettore.
Sono garanzia di moralità,
capacità e rispetto del
popolo elettore:
 
 
Vota:Berlusconi,Angelilli

 
    
 

     

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Fiamma Nierenstein
 
 

No alla Ue




ORIANA FALLACI



Tribute to Reagan


 

 
 
I comunisti amano
così tanto
i poveri da volerne
creare  altri

Noi cattolici diciamo  
si alla base americana
di  Vicenza

 






 

Vendere la RAI
con tutti i suoi parassiti.

Eliminare l'ente Provincia
che ha poche ragioni per
giustificare la sua esistenza
 e molte per suggerire
 lo scioglimento.


(IM)MORALISTI


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

        G.M.

 

Antonio Di Pietro salvò
i comunisti da tangentopoli.


 

 

Le bugie di Veltroni

 

 Le bugie di Prodi



 



 


    

 

 

 

 


 

 

 

 

 

Veronica

 

 

 




 



Immigrati




 

Il comunismo è una
giusta distribuzione
della miseria.


 




L'assemblea parlamentare del
 Consiglio d'Europa
ha approvato il 25 gennaio 2006,
con 99 voti a favore e 42 contrari,
una risoluzione presentata dal deputato
svedese Goran Lindblad a
nome del PPE, che condanna
 i "crimini del comunismo" equiparando
il comunismo stesso al nazismo.
Anzi, considerando che nel rapporto
che accompagnava la proposta
di risoluzione, intitolata "Necessità di
una condanna internazionale dei
crimini del comunismo", si accredita
la cifra di quasi cento milioni di morti
 causati direttamente o
indirettamente dal comunismo,
quest'ultimo risulterebbe addirittura,
almeno come numero di vittime,
 di gran lunga peggiore del nazismo. 
 
 
METTERE FUORI LEGGE
I PARTITI COMUNISTI IN ITALIA,
come sono stati messi fuori legge
il partito fascista in Italia e
il partito nazional socialista in Germania.



 





Se li abbandonate i
bastardi siete voi


islam fuorilegge vìola
 i fondamentali diritti
degli uomini e delle donne.






islam in azione


 

Loading...      (GIF file  396KB)



 
 

 


 

 

VIDEO DONNA FRUSTATA IN SUDAN -

 

 










 


La resistenza non è mai esistita,
è solo frutto della propaganda
dei comunisti.
Indro Montanelli.

 



 
 
 
 
Gadgets powered by Google